Da gustare a tavola

La cucina Lunigianese è una cucina caratterizzata da ingredienti molto semplici che, mischiati tra loro, creano sapori forti e delicati al tempo stesso.


Prodotti della terra come le erbe spontanee che crescono nella zona, sono alla base della deliziosa torta d'erbi;  farina, acqua e sale, uniti insieme e lavorati danno vita sia al famosissimo testarolo , che una volta immerso in acqua bollente e cotto al punto giusto, verrà condito con pesto, olio e parmigiano o sugo di funghi porcini che  ai panigacci , sottili focaccette cotte in piccoli testi di terracotta da gustare con formaggi freschi e salumi del luogo.

Insaccati un alimentari

Le castagne, i cui alberi ricoprono la gran parte del territorio lunigianese, sono alla base di molti piatti come le lasagne bastarde, gli gnocchi mesci, i pani del fivizzanese, la marocca di Casola e la prelibata pattona. Celeberrimi anche i pani di Po, di Agnino, di Vinca, di Regnano e la focaccia di Pontremoli con le foglie di castagno, tutti cotti tassativamente nel forno a legna.

Testaroli al pesto

Altri piatti e prodotti tipici sono l'agnello di Zeri , la spalla cotta di Filattiera , numerosi piatti a base di funghi porcini , il fagiolo di Bigliolo , la mela rotella , il pecorino e la caciotta , e per finire l'elisir di china Clementi.

Da non perdere l'olio extravergine , il miele DOP della Lunigiana e i prodotti del sottobosco.

Castagne