Da visitare

I cento castelli che da un colle all'altro dominano le strade, i borghi, le valli, costituiscono in Lunigiana l'aspetto più caratteristico del paesaggio.


Testimonianza di un territorio feudale, vennero eretti dalle potenti famiglie che durante i secoli se ne contesero il dominio: Malaspina, Bosi, Estensi. Tra i più caratteristici ed importanti da un punto di vista strategico: il castello della Verrucola a Fivizzano, il castello del Piagnaro a Pontremoli, il castello di Monti di Licciana, la fortezza della Brunella, la rocca della Bastia, il castello di Malgrate, il palazzo fortificato di Terrarossa, il castello di Ponte Bosio, quello di Bagnone, di Lusuolo, di Villa di Tresana e molti altri, ognuno con la propria storia da raccontare.

Lunigiana I Castelli

I Borghi medioevali



Percorrendo le antiche strade dei pellegrini e dei mercanti incontriamo un fiorire di borghi, spesso arroccati attorno al loro castello. In essi protagonista è la pietra, di fiume o di cava, grezza nelle dimore più umili, lavorata sapientemente nei fregi dei portali delle nobili famiglie. Tra i borghi più caratteristici ricordiamo quelli di Filetto, Malgrate, Bagnone, Filattiera, Mulazzo, Fivizzano, Pontremoli, Licciana, Villafranca.
Borgo in Lunigiana

Le pievi



La funzione religiosa delle pievi era essenziale nell'Italia poco urbanizzata dell'Alto Medioevo: per chi abitava lontano dai centri urbani era l'unico luogo di culto in cui si potevano amministrare tutti i sacramenti, a partire dal battesimo. Nacquero come punto di ristoro e di preghiera per i pellegrini diretti a Roma e alla Terra Santa.  In Lunigiana le più importanti sono la pieve di S. Pietro a Offiano, quella di S. Stefano di Sorano a Filattiera, quella di S. Cipriano e Cornelio a Codiponte.
Pieve in Lunigiana

Parco Nazionale dell'Appennino Tosco- Emiliano e Parco Regionale delle Alpi Apuane



Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, compreso tra l'Emilia-Romagna e la Toscana, si estende per oltre 22.000 ettari ed offre un'incredibile varietà floristica che consente a moltissime specie animali di trovare le condizioni adatte per vivere.Molti sono i sentieri C.A.I. percorribili per ritrovare contatto con la natura e godere di panorami mozzafiato.

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane comprende una grande varietà di ambienti montani e collinari e le famose cave di marmo bianco. Le Alpi Apuane rappresentano una delle aree montuose più tipica ed originale della penisola italiana, per la ricchezza degli ambienti e dei paesaggi che custodisce.Sulla vasta rete di sentieri che copre il territorio del parco è possibile praticare trekking, alpinismo, arrampicata e mountain bike.

Parco Nazionale Appenino Tosco-Emiliano

Museo delle Statue-Stele



Idoli di pietra testimoni di antiche civiltà.

Statue Stele

Museo di Storia Naturale di Aulla



La cisterna del castello ospita l'acquario, le sale una singolare libreria: 'la biblioteca della natura' dedicata ai paesaggi di Lunigiana. Nel parco un itinerario botanico e sul tetto un prato da cui l'occhio spazia sui monti e fiumi di Lunigiana.

Museo Etnografico della Lunigiana



Gli attrezzi da lavoro, i tessuti antichi, l'arte del falegname e del fabbro, le tradizioni magiche e un autentico molino ad acqua. Nel museo scoprirai anima e storia della gente di Lunigiana.

Equi Terme, la Buca e le Grotte



Equi Terme è un suggestivo paesino situato ai piedi delle ripide pendici delle Alpi Apuane Settentrionali. Rinomata località turistica conosciuta per la possibilità di cure termali, grazie alla sorgente di acqua solforosa dalle molteplici qualità terapeutiche.
E' una zona ricca di carsismi superficiali e sotterranei che la rendono molto varia ed interessante. Ma il fenomeno carsico più incantevole sono la Buca e le Grotte di Equi, un esteso complesso carsico ipogeo, formato nei millenni dall'erosione causata da corsi d'acqua sotterranei. Qui possiamo ammirare stalattiti, stalagmiti, colate, ecc.).
 
E' una zona ricca di carsismi superficiali e sotterranei che la rendono molto varia ed interessante. Ma il fenomeno carsico più incantevole sono la Buca e le Grotte di Equi, un esteso complesso carsico ipogeo, formato nei millenni dall'erosione causata da corsi d'acqua sotterranei. Qui possiamo ammirare stalattiti, stalagmiti, colate, ecc.).

Le cave di Marmo di Carrara



Qui la preziosa pietra bianca viene estratta fin dall'epoca dei romani.